Il Berlusca in Europa

Traggo da Facebook e pubblico Berlusconi denunciato alla Corte europea dei diritti dell’uomo: silenzio dei media italiani   Nell’ultimo mese, sui quotidiani e in televisione, si è letto e visto di tutto. Molto spazio, come naturale che sia, è stato dedicato alle elezioni regionali. Tra le notizie principali, in mezzo alle solite questioni politiche, ai “coccodrilli” che ricordano persone come … Continua a leggere

cretinopoli

Cretinopoli Hanno arrestato (rapito) tre operatori italiani dell’ospedale di Emergency in Afghanistan. Chiaramente un’operazione di dissuasione/intimidazione nei confronti di chi, non allineato, opera per mitigare i danni della guerra e così manifesta l’ingiustizia-bestialità di qualsiasi guerra. I signori della guerra questo non lo possono permettere. Ci dispiace dover arruolare tra costoro anche il nostro ineguagliabile Ministro Maurizio Gasparri, autore dell’ineffabile … Continua a leggere

Lega padrona

La Lega stravince   Il risultato delle elezioni regionali del 28/29 marzo mi ha lasciato confuso e sbalordito. Coloro che condividono il mio pensiero politico, sono pure sbalorditi come me. Ma non così palesemente molti italiani, quasi la maggioranza, che sembrano essere soddisfatti e contenti: questo risultato è il frutto del loro voto e – quindi – perché dovrebbero essere … Continua a leggere

l’impudicizia del potere

L’impudicizia del potere Il potere si può esprimere in tanti modi, alcuni positivi, altri neutri, altri ancora negativi. Il potere “buono” è quello che legittimamente opera per il bene dei cittadini: riconosce di avere una delega dalla sovranità popolare e si adopera per soddisfare i bisogni via via che si presentano. Il potere neutro è quello che ama se stesso … Continua a leggere

morti che camminano

Morti che camminano   La sentenza della Corte di Cassazione per cui prevale l’interesse dello Stato all’espulsione dei clandestini nei confronti del diritto dei minori allo studio e al ricongiungimento familiare è una vera porcata. Gode la Lega razzista (e falsamente familista e ipocriticamente cattolica) – godono quelle frange oltranziste che mancano di civiltà e di qualunque sentimento di  umanità. … Continua a leggere

Le liste contestate

Salvate il soldato Formigoni   Maggioranza allo sbando. Errori madornali compiuti nella consegna delle liste e delle firme per le elezioni: l’ABC del militante politico. Formigoni in Lombardia e Polverini nel Lazio in pericolo per le irregolarità. C’è da vergognarsi e da piangere sulla propria dissennatezza e imperizia, fors’anche effetto di litigiosità interna e malcostume. Ma la maggioranza non si … Continua a leggere

la cricca

La cricca Ormai è chiaro come il sole: siamo governati da una cricca disgustosa, da una banda di malaffare. La corruzione è ovunque nei gangli dello Stato. E’ lo Stato che concede favori e arricchisce gli amici dei potenti, una  cupola mafiosa. La mafia dentro lo Stato. Ha un bello strillare la premiata ditta B&B contro la corruzione: da chi … Continua a leggere

sul berlusconismo

Il berlusconismo come sistema Quando guardo i sondaggi preelettorali e verifico il consenso di cui gode ancora questo governo e il suo capo indiscusso, provo un brivido. Cosa c’è di irrazionale e di profondamente radicato nella coscienza dei cittadini italiani che impedisce loro di vedere, chiaramente, il disastro che è davanti a noi? Questo governo è in carica dall’aprile 2008. … Continua a leggere

la TAV Torino Lione

trovo e – data la mia consonanza di pensiero-  pubblico sul blog TAV TORINO-LIONE: VALE LA SPESA? 12.02.2010 Il confronto sulla Tav Torino-Lione si concentra sulla contrapposizione tra un disegno ambizioso di sviluppo e una resistenza locale. Il vero problema sono i costi esorbitanti dell’opera: tra i 15 e i 20 miliardi pari a tre volte il Ponte di Messina. … Continua a leggere

via libera alle doppiette

Sparacchiando   Bim, bum…patapum…zip,zip,zip…crash..crash…beng beng…taratatà…sin…sing…   Che succede? Sono arrivate le doppiette, si è scatenata la caccia, stavolta sotto il beneplacito berlusconiano. Non potendo dichiarare una vera guerra tra popoli e /o contro qualcuno – con tanto di dichiarazione firmata e consegnata alla diplomazia estera – com’è caro e d’immagine presso tutti i regimi autoritari – la truppa berlusconiana, il … Continua a leggere